Servizio Veterinario
a Domicilio

Il nuovo servizio a domicilio
con veicolo dedicato ed attrezzato

Cardiologia e
Servizi Specialistici

tutti i servizi specialistici e di
alto profilo presenti in struttura

 

Emergenza e
Soccorso Veterinario

La gestione delle emergenze
e del soccorso h 24

Prevenzione e
Profilassi

Piani di prevenzione messi
a punto per il tuo animale

LA PROTEINURIA

Articolo inserito il: 07 dic 2013

L’obiettivo comune è quello di individuare la malattia renale cronica (CKD) nel nostro gatto, prima che questa evolva in un quadro di insufficienza renale.
Infatti, vi sono studi che dimostrano che i tempi di sopravvivenza sono più lunghi, quanto più precoce è la diagnosi e quanto prima viene intrapreso un adeguato trattamento terapeutico.
Per questo è necessario sottoporre il proprio gatto a periodici controlli sanitari, in modo che possano essere individuati i fattori di rischio.
E’ importante effettuare periodicamente gli esami del sangue e delle urine necessari alla valutazione della funzionalità renale. Sarà importante verificare se questi esami sono normali e come variano nel tempo.
Questo approccio è sempre raccomandabile ma diviene essenziale soprattutto nei gatti dai 7-8 anni di età.
Bisogna però essere consapevoli del fatto che gli esami del sangue utilizzati per valutare la funzionalità renale (urea e creatinina sierici) non sono indicatori precoci nefropatia. Infatti questi si alterano quando già circa il 751 della massa renale non è più funzionale.
Per questo è fondamentale associare l’esame delle urine: la diminuzione del peso specifico urinario (la perdità della capacità di concentrare l’urina) e la presenza di una quantità di proteine superiore alla norma (in assenza di infiammazione e/o infezione) possono segnalare la nefropatia prima che compaia una alterazione degli esami del sangue.
Inoltre, verificare la presenza di proteinuria è importante non solo perché questa può costituire un segno assai precoce di nefropatia, ma anche perché il passaggio continuo di proteine attraverso il tubulo renale può determinarne la lesione. La proteinuria amplifica ulteriormente il problema, attraverso una progressione del danno e quindi un ulteriore deterioramento della funzione renale.

L’esame delle urine consente una diagnostica precoce e indica eventualmente la necessità di un approfondimento di indagine.
Se non siamo in grado di prevenire la malattia, preveniamo la sua rapida progressione attraverso: diagnosi precoce, rapida individuazione e trattamento dei fattori complicanti.

   © 2013   |   CLINICA VETERINARIA SAN EMILIO - P.IVA 02578691202 - Privacy
facebook clinica veterinaria san emilio bologna email clinica veterinaria san emilio bologna