Servizio Veterinario
a Domicilio

Il nuovo servizio a domicilio
con veicolo dedicato ed attrezzato

Cardiologia e
Servizi Specialistici

tutti i servizi specialistici e di
alto profilo presenti in struttura

 

Emergenza e
Soccorso Veterinario

La gestione delle emergenze
e del soccorso h 24

Prevenzione e
Profilassi

Piani di prevenzione messi
a punto per il tuo animale

LA FILARIA NEL GATTO

Articolo inserito il: 30 gen 2014

La filariosi cardiopolmonare nel Gatto
La filariosi cardiopolmonare è una grave patologia che può colpire anche i nostri amici felini che vivono nelle regioni settentrionali d'Italia; è trasmessa da comuni zanzare che compiono il pasto di sangue sul gatto durante il quale l'apparato pungitore della zanzara viene introdotto nella cute del nostro amico e trasmette larve di filaria che migrano nel circolo sanguigno e dopo circa otto mesi, allo stato adulto, raggiungono la sede definitiva rappresentata dalle arterie polmonari e dalle camere cardiache destre. Nello stato adulto il parassita raggiunge notevoli dimensioni (10-30 cm di lunghezza) e provoca gravi alterazioni nei soggetti colpiti, con manifestazioni cliniche estremamente variabili e subdole.
I sintomi – Purtroppo la patologia presenta un quadro clinico complesso e molto variabile; è possibile osservare, accanto a forme asintomatiche, forme acute di drammatica entità e anche la morte improvvisa del soggetto, morte apoplettica. I sintomi più comunemente riscontrabili sono: dispnea, tosse, emottisi o segni aspecifici quali vomito, anoressia, perdita di peso e letargia. Proprio per la complessità e la gravità della malattia è molto importante rivolgersi al proprio medico veterinario per avere una diagnosi precoce e sicura della malattia. Tutto ciò è possibile con un rapido test ematologico (un esame del sangue) che ci permette l'individuazione di anticorpi prodotti dal nostro gatto contro i parassiti e consente una diagnosi precoce della malattia. Un ulteriore esame di fondamentale importanza per valutare l'entità della carica parassitaria e dei danni causati dalle filarie adulte a livello cardiaco e di arteria polmonare è l'esame ecocardiografico che permette l'evidenziazione del parassita sotto forma di immagine iperecogena ed è molto utile ai fini della valutazione della più opportuna terapia da adottare a seconda dei casi.
La prevenzione – Molto importante è la prevenzione, cioè la protezione del gatto in maniera sicura con la somministrazione di una compressa per via orale o di gocce da depositare sulla cute dell'animale una volta al mese da marzo a novembre. Rivolgetevi al vostro medico veterinario per conoscere la profilassi più adatta al vostro gatto.

A cura del
Dott: Tommasino Michele
Medico Veterinario
Direttore Sanitario della Clinica Veterinaria San Emilio
www.clinicaveterinariasanemilio.it

   © 2013   |   CLINICA VETERINARIA SAN EMILIO - P.IVA 02578691202 - Privacy
facebook clinica veterinaria san emilio bologna email clinica veterinaria san emilio bologna